PAOLO BUFALINI


Paolo Bufalini (Roma, 1994) vive a lavora a Bologna. Opera principalmente nel campo della scultura e dell'installazione, una pratica artistica che si è nel tempo espansa, spesso in modo collaborativo, anche nella curatela, nelle arti dal vivo e testuali.
Tra il 2016 e il 2019 ha co-diretto insieme a Filippo Cecconi il project-space TRIPLA, tre ex vetrine commerciali, attive 24/7, che per tre anni hanno ospitato mostre di artisti italiani e internazionali, alcui dei quali alla loro prima apparizione in Italia. TRIPLA ha rappresentato uno dei principali progetti artistici independenti di Bologna, dedicando parte della sua programmazione alla scena artistica della città e collaborando con i festival Art City e Live Arts Week [1] [2].
Il lavoro di Paolo Bufalini è stato presentato in mostre personali e collettive, eventi dal vivo e residenze; selezionato nel 2020 per le acquisizioni della collezione pubblica dell'Emilia-Romagna, ha ricevuto il Premio Combat per la scultura e il Ducato Prize Arte Accademia [3] [4]. Attvità recenti includono la partecipazione nel 2020 a Nuovo Forno del Pane, la prima edizione della residenza d'artista promossa dal MAMbo [5]; mostre a Bologna, Milano e Amsterdam [6] [7] [8] [9] [10]; e collaborazioni con altri artisti, tra cui il progetto collettivo Nights [11] [12]. Il suo lavoro è attualmente in mostra a Futuro: arte e società dagli anni 60 a domani, a c. di L. Beatrice e W. Guadagnini, Gallerie d'Italia Vicenza.

Collaborations: CONDYLURA01 (2021)

Artist website: paolobufalini.com